Torta alle mandorle

Luglio col bene che ti voglio…ah, è già finito?!? Agosto, caro mio non ti conosco! Questo per dirvi che un altro mese estivo è caduto dal calendario e io sono già disperata. La mia mini (non è mai abbastanza) vacanza è già finita ed è già tempo di rimettersi sui libri di scuola. No Vasco, non mi piace studiare, mi tocca! Sono ancora abbastanza sconnessa con il mondo ma cercherò di ricompormi. Ehm!
Tornando a cose più “serie”, visto le ottime soddisfazione che mi sta regalando la mia nuova cucina, persino il gatto ha ammesso che vuole imparare a cucinare quanto bella è, oggi vi sforno un dolce alle madorle, molto salutari perchè ricche di proprietà stimolanti e curative. Quindi non pensate alla linea finchè ne assaggiate una fettina e poi ormai è troppo tardi per la prova costume (perfida tentatrice).

Torta alle mandorleIngredienti:
210gr zucchero
125gr fecola di patate
100gr mandole in granella
50gr mandorle affettate
75gr farina
4 uova
succo di limone
1/2 bustina lievito
zucchero a velo
sale

Preparazione:
Separate i tuorli dagli albumi.
Sbattete i tuorli con 4 cucchiai di acqua bollente e 140gr di zucchero. Aggiungete il succo di mezzo limone e lavorate fino ad ottenere un composto spumoso.

Montate gli albumi a neve ben ferma con lo zucchero rimanente e un pizzico di sale.
Aggiungete le mandorle in granella, la farina, la fecola, il lievito e gli albumi montati a neve.

Imburrate e infarinate una tortiera e versate il composto.

Fate cuocere in forno già caldo a 180° per circa 30 minuti.

Coprite il dolce con le mandorle affettate e lo zucchero a velo.

Tagged: , ,

Comments: 12

  1. Gaia 11/08/2011 at 15:35 Reply

    Io sto facendo una vacanzaNONvacanza nel senso che nn si va da nessuna parte se nn qui in campagna in piemonte!ne approfitto per pasticciarecn qualche esperimento,la tua torta potrebbe risolvere il problema delle prossime colazioni,penso che usero’ la tua ricetta anche perche se nn leggo male nn c’e’ traccia di burro,giusto?

    • alessia 11/08/2011 at 16:56 Reply

      Beata te, verrei volentieri anch’io in campagna a pasticciare, poi con la tua arte fresca di diploma chissà quante cose imparo…
      Niente burro ed è comunque molto morbida e friabile! Comincia a impastare che intanto preparo le valigie =)

  2. nel cuore dei sapori 22/08/2011 at 11:58 Reply

    Mhhh che delizia!!complimenti!

    • alessia 23/08/2011 at 09:50 Reply

      Uhhh, grazie!! Ti passo subito una fetta!

  3. nel cuore dei sapori 29/08/2011 at 16:00 Reply

    ripasso per augurarti un buon inizio di settimana :)

    • alessia 30/08/2011 at 08:34 Reply

      *_* grazie, anche a te!

  4. Carolina 22/11/2011 at 18:08 Reply

    Ciao,
    io ho fatto la tua torta, ma sinceramente non mi pare un gran che. Il fatto che non ci sia burro e che, per darle morbidezza, bisogn aggiungere tutta quella fecola mi sembrava strano, ma sono andata avanti comunque con la preparazione. Il risultato è che il sapore non è male, ma la consistenza è troppo gommosa e al palato è asciutta. Bisognerebbe aggiungere del burro alla ricetta, per evitare che venga fuori una torta di gomma.

    • alessia 22/11/2011 at 19:14 Reply

      Ciao Carolina,
      quello che mi dici mi fa piacere (perchè hai provato una mia ricetta) ma al tempo stesso mi stupisce perchè a me questa torta è venuta molto soffice, forse un po’ troppo friabile, ma non di certo gommosa. Magari aggiungendo della crema o della marmellata si da sicuramente più sapore alla torta e risulta anche meno asciutta.
      Dovrò sperimentare, il tuo commento mi ha stimolata. Grazie =)
      Tu quanto burro aggiungeresti alla ricetta?

      • Carolina 22/11/2011 at 20:17 Reply

        Ciao,
        sì, per essere soffice è soffice, solo che 150 gr di fecola la rendono anche un po’ troppo “elastica”. Io pensavo di ridurre la fecola di 50 gr e di aggiungere almeno altrettanto burro. Non so se verrà bene, ma, come si dice, in cucina bisogna sperimentare. Comunque l’ho provata con un po’ di marmellata di pesche che avevo fatto a settembre, e devo dire che bagnata è molto più buona. Poi le pesche con le mandorle sono fantastiche.

        • alessia 23/11/2011 at 18:05 Reply

          Brava cara, hai detto bene! In cucina bisogna sperimentare. La prossima volta che la preparo sostituisco un po’ di fecola con il burro, vediamo se viene più buona. ;)
          Immagino che con la marmellata sia diventata più buona, se poi era fatta in casa, pensa che spettacolo.
          Grazie del consiglio – fecola + burro! Alla prossima!

  5. Eva 10/01/2012 at 03:41 Reply

    Anche io voglio provare questa torta! Ma.. il responso della cuoca qual è?? Mantenere le dosi o fare la versione – fecola + burro? Aspetto una risposta, sono curiosa!

    • alessia 25/01/2012 at 16:11 Reply

      Aggiornamento: Come suggerito da Carolina e richiesto da Eva, ho provato a fare la torta di mandorle con – fecola + burro. Per la precisione ho aggiunto 50gr di burro e tolto 50gr di fecola. Il risultato è stato circa lo stesso, forse perché la dose di variazione non era notevole, anche se è riuscita molto più friabile rispetto alla versione originale. Il gusto non cambia, questa torta alle mandorle è sempre buona!!!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *