jump to greenpink.eu

Verdure in padella

Primo settembre. Vacanze finite. Tintarella sbiadita. Corso di nuoto cominciato. Esami e tesi stressanti. => livello depressione: alto.
E’ molto dura ricominciare, riprendere le care vecchie abitudini che ad agosto avevano fatto le valigie e si erano sdraiate sotto l’ombrellone. Meglio non pensarci ma ricordare con un leggero sorriso sul volto le passeggiate sul bagnasciuga, le nuotate al largo, i porcini nascosti ben bene nel bosco e l’acqua gelida del ruscello. Già perché quest’anno posso dire di esser passata da mari ai monti nel giro di sole due settimane. Prima mi sono tuffata nel mare cristallino della Sardegna e credo di aver perso il mio cuore nel suo fondale e poi via nelle fresche vette del Monte Civetta. Ovviamente la cucina non poteva mancare in queste vacanze, anche se è stata decisamente passiva anziché attiva, nel senso che mi lasciavo tentare e ingrassare da tutte le prelibatezze locali e non. Io e la bilancia non ci siamo ancora viste, speriamo non torni tanto presto dal mare.
Una delle poche ricette che ho preparato giusto per non perdere la mano, è sarda, nel senso che l’ho preparata in Sardegna ma per quanto riguarda la tradizione è abbastanza italiana. E’ un ottimo contorno estivo che si può preparare anche tutto l’anno con le verdure di stagione.

Verdure in padellaIngredienti:
1 peperone rosso
1 peperone giallo
2 zucchine
1 carota
10 pomodorini ciliegino
cipolla
sale
olio
rosmarino

Preparazione:
Lavate accuratamente tutte le verdure.
Tagliate i peperoni a metà, togliete i semi e tagliateli cubetti. Fate soffriggere in una padella antiaderente un po’ di cipolla e aggiungete i peperoni con mezzo bicchiere d’acqua tiepida.

Fate cuocere a fuoco medio e se l’acqua si asciuga, aggiungetene dell’altra.
Nel frattempo tagliate le due estremità della carota, tagliate a metà per il senso della lunghezza e poi a cubetti. Quando i peperoni saranno diventati leggermente più morbidi, aggiungete le carote.

Tagliate anche le zucchine a cubetti come le carote, e unitele alle altre verdure. Per ultimi aggiungete i pomodorini ciliegino tagliati in due.

Salate e unite un po’ di rosmarino. Se vi piace il sapore potete far evaporare anche mezzo bicchiere di vino bianco.
La cottura sarà ultimata quando le verdure saranno sufficientemente morbide, circa 25 minuti.

Tagged: , , , ,

Comments: 4

  1. Mercoledì 02/09/2011 at 17:22 Reply

    Buone queste verdurine! ;P Andrebbero bene anche per una pasta, eh?!
    Lasciala pure in vacanza la bilancia, ha bisogno di riposo!
    Urca! ti sei anche già iscritta a nuoto, però!
    Ti meriti proprio un premio!
    ..magari se passi dalle mie parti lo trovi! ^_^

    • alessia 02/09/2011 at 17:29 Reply

      Oh mercoledì quanto mi sei mancata, passavo per il tuo blog ma notavo che anche tu eri in vacanza, che bello ritrovarti dopo la pausa estiva.
      La bilancia mi ha spedito una cartolina da Honolulululu, dice che non tornerà tanto presto…fiuuuu, posso godermi gli ultimi giorni d’estate!

  2. Giulia 06/09/2011 at 21:12 Reply

    Che bello si ricomincia!
    (ahem fingo ottimismo, santo cielo)
    Che piacere rileggerti. Un bacione Alessia !

    • alessia 07/09/2011 at 08:36 Reply

      Questa è telepatia, avevo pensato proprio a te in questi giorni…
      Yuppy si ricomincia!!! Un abbraccio anche a te Giulia, grazie per essere passata di qui, torna pure quando vuoi, la porta per te è sempre aperta!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *